Stadio San Nicola di Bari calcio ed eventi - Rondò Hotel a Bari
53926
post-template-default,single,single-post,postid-53926,single-format-standard,qode-core-1.1,ajax_fade,page_not_loaded,,brick child-child-ver-1.0.0,brick-ver-2.1,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,grid_1300,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
Hotel vicino allo stadio San Nicola di Bari

Stadio San Nicola di Bari calcio ed eventi

Bari e il calcio sono un binomio indissolubile. Non a caso uno degli stadi più belli di Italia ’90 – l’”astronave” di Renzo Piano – fu realizzato proprio nel capoluogo di regione pugliese.

Se lo hanno progettato per contenere poco meno di 60mila persone un motivo deve pur esserci. E non si limita di certo alle “notti magiche” che fecero sognare milioni di italiani.

Per i baresi i colori biancorossi sono una seconda pelle. E l’entusiasmo che si sta registrando in questi ultimi mesi – nonostante la squadra militi in serie D – la dice lunga sull’importanza del calcio per la città. Anche da un punto di vista promozionale.

Un’occasione per scoprire le bellezze della città

Chi viene in trasferta a seguire la propria squadra del cuore spesso e volentieri ne approfitta anche per visitare le bellezze del capoluogo pugliese.

Una volta scelto un hotel vicino allo stadio San Nicola di Bari, ci si può organizzare per ammirare monumenti e luoghi di interesse anche nel circondario.

E poi questo stadio – al di là dei prestigiosi trofei calcistici estivi – ospita anche concerti, spettacoli ed eventi di grande spessore artistico.

Ma ora che il cuore del Bari Calcio è tornato a battere forte, c’è da scommettere che nel giro di poco tempo tornerà a essere uno dei “palcoscenici” più importanti del Bel Paese pallonaro.

La svolta: De Laurentiis al timone del Bari

Una previsione facile da fare. Dall’estate scorsa la società è stata rilevata dalla Filmauro, proprietaria di quel Napoli Calcio del vulcanico Aurelio De Laurentiis che sta facendo faville anche in Champions League, grazie alla guida tecnica affidata a Carlo Ancelotti.

Ma soprattutto grazie agli investimenti mirati che negli anni hanno permesso al Napoli di risalire la china e tornando ai vertici della serie A, ripartendo dalla serie C.

Il sogno: tornare grandi come il Napoli

Un percorso analogo ora lo sognano anche i tifosi dei galletti pugliesi. La squadra di calcio del Bari ha un passato glorioso alle spalle. E desidera fortemente riconquistare il ruolo che le compete.

Le premesse sembrano esserci tutte. In questo primo scorcio di campionato (stagione 2018-2019) si è posizionato saldamente in vetta alla classifica del girone I della serie D.

Con la “corazzata” schierata in campo schierata dall’allenatore Giovanni Cornacchini l’obiettivo di ritornare tra i professionisti, nel calcio che conta, appare ampiamente alla portata.

Con il calcio più visitatori ed entusiasmo in città

Ma sin da ora si nota gran fermento in città. Anche nei giorni precedenti la partita. Dirigenti e osservatori di calcio tornano a dormire a Bari. E a vivere la città.

Del resto, anche se si gioca in D, il girone dei biancorossi è “popolato” da importanti squadre del sud, soprattutto calabresi, campane e siciliane.

Tra queste ci sono anche quelle più blasonate, al pari del Bari. Come ad esempio il Messina, la Nocerina e la Turris.

Ma almeno per ora è la squadra biancorossa a dettare legge. E ad alimentare nuovamente in città la passione di un tempo.

Caccia agli hotel vicino allo stadio San Nicola di Bari

Anche il settore alberghiero-ricettivo ha notato questo ritorno di fiamma. La ricerca di hotel a Bari fa segnare un picco proprio nei week end in cui sono attese in città le squadre avversarie dei galletti.

Fra tifosi e dirigenti, le ricerche di hotel vicino all’aeroporto di Bari aumentano sensibilmente.

Ci sono gli addetti ai lavori, certo. Ma anche diverse famiglie che ne approfittano per regalarsi un fine settimana diverso dal solito, caratterizzato dal binomio calcio-turismo.

E Bari ha molto da offrire, al di là della movida nella città vecchia. I suoi musei e pinacoteche sono di assoluto rilievo.

Cosa fare a Bari

Idem gli eventi culturali, tali da diventare punto di riferimento per tutto il centro-sud. I teatri di Bari – Petruzzelli in primis – sono molto rinomati. Per non parlare dei monumenti. Che spaziano dalla basilica di San Nicola al castello Federiciano. Ma non solo.

Il rinnovato interesse per il capoluogo di regione pugliese lo si tasta con mano anche al Rondò. Chi cerca hotel 3 stelle a Bari o comunque un hotel a Bari in zona stadio, finisce per sceglierci.

Perché, al di là dei comfort e della qualità del servizio, è strategico. È vicinissimo al casello autostradale. E, come detto, il nostro è un hotel vicino all’aeroporto di Bari.

In ogni caso è ben collegato anche con il centro città, con le sue vie dello shopping e l’incantevole lungomare. Che tra l’altro in questo periodo richiama tanti curiosi anche per via della torre panoramica.

Hotel a Bari: Wi-Fi gratis e tanta comodità

Tra gli hotel 3 stelle a Bari, il nostro riscuote interesse non solo per l’ottimo rapporto qualità/prezzo. Ma anche mette a disposizione il Wi-Fi gratis.

Mentre le camere sono molto apprezzate, perché sono spaziose e molto luminose. Non a caso anche chi deve sostenere un esame alla vicina Università di Bari sceglie il Rondò.

Gli eventi allo stadio San Nicola

Non solo calcio, però. In tanti scelgono il nostro hotel vicino allo stadio San Nicola di Bari anche per i numerosi eventi e spettacoli che ospita.

Un esempio può rendere l’idea: lo scorso mese di giugno proprio della “casa” del Bari Calcio ha fatto tappa il tour di Vasco Rossi.

Ma non è di certo l’unico big della musica ad aver assaporato il calore del pubblico barese (e non) in questi ultimi anni. Uno stadio così capiente, infatti, può ospitare senza alcun problema i grandi eventi.

Ma ora i tifosi del Bari si augurano di potere rivedere al più presto le grandi squadre che in un passato nemmeno troppo lontano ha sfidato in serie A e serie B.

Allo stadio San Nicola di Bari sono passati grandi campioni. E l’augurio di tutti è che presto possano tornare a calcare il prato di uno dei “templi” più importanti dell’Italia pallonara.